La pompa Sodio Potassio

La pompa sodio-potassio è situata a livello delle membrane cellulari ed ha la funzione di trasportare il Sodio Na+ dallo spazio intracellulare dove è meno concentrato a quello extracellulare dove ha una concentrazione maggiore; nel contempo il Potassio K+ potassio viene trasportato dall’extracellulare (concentrazione inferiore) verso l’Intracellulare
(concentrazione maggiore) mantenendo stabili i gradienti di concentrazione (scambio ionico a livello della membrana cellulare) del Na+ e del potassio K+.

Perdite e aumento del Potassio

Poiché il K+ è prevalentemente uno ione intracellulare, ad esempio la perdita di potassio può essere legata ad una condizione di malnutrizione/denutrizione che solitamente si manifesta attraverso deplezioni della Massa Cellulare BCM e muscolare.
L’eccesso di potassio (iperpotassiemia) che può verificarsi invece a causa della mancata eliminazione, ad esempio in quegli atleti che fanno utilizzo di sostanze diuretiche associate a condizioni di disidratazione già presenti, può causare gravi problemi per la salute.
In questo caso l’analisi FLUID-Graph può aiutare nella corretta valutazione dei fluidi corporei.

       

Infatti all’interno delle cellule circola circa il 60% della TBW acqua totale (ICW), mentre nella massa extracellulare ECM ne circola circa il 40%. Di conseguenza una modificazione del sodio e del potassio va ad alterare l’equilibrio osmolare cellulare. Un eccessivo gradiente nello spazio extracellulare può causare una perdita di ICW portando le cellule a subire un restringimento mentre un gradiente insufficiente potrebbe causare un’entrata eccessiva di fluidi causandone un rigonfiamento.

Alterazione dei soluti

Quando a causa di alterazioni varie la concentrazione dei soluti diventa maggiore nello spazio Extracellulare la cellula attiva le pompe sodio/potassio che per evitare la fuoriuscita di acqua dalla cellula hanno il compito di far entrare sodio Na+ all’interno di essa e far uscire il potassio K+. Il potassio verrà poi riportato successivamente nell’Intracellulare al fine di mantenere un equilibrio osmolare ed elettrolitico.

Pertanto quando la pompa sodio/potassio non svolge adeguatamente la propria funzione si può avere di conseguenza uno scambio ionico  del sodio potassio a livello della membrana alterato con valori generalmente > 1,1  pertanto avremo una modificazione della permeabilità delle membrane cellulari.

Scambio Sodio Potassio e ECM/BCM

Naturalmente il rapporto Nae/Ke può riflettere anche le variazioni delle Masse Intra ed Extracelluari BCM ed ECM dimostrandosi un indice particolarmente sensibile dello stato nutrizionale del soggetto.
Infatti nei soggetti sani il rapporto medio Nae/Ke è simile al rapporto ECM/BCM e può oscillare tra 0,85 e 1,0 mentre valori > 1,1 possono essere considerati un campanello di allarme di deficit proteico a carico della Massa cellulare BCM.
Il valore Nae/Ke subirà una diminuzione man mano che verrà ripristinata la BCM e tale valore tenderà a diminuire costantemente fino alla completa correzione della denutrizione o al ripristino di un’adeguata quota di Massa cellulare.

Valutazione Nae/Ke in ambito estetico

Una corretta gestione dell’alimentazione e quindi un corretto introito di minerali, modifica la permeabilità della membrana cellulare e lo scambio sodio/potassio.
Ad esempio un eccesso dei fluidi extracellulari può essere influenzato dai vari componenti elettrolitici che possono provocare un aumento della permeabilità cellulare ostacolando il riassorbimento di tali fluidi dal sistema linfatico e causando una possibile ritenzione idrica, generalmente evidenziata da un aumento di ECW.
Tale condizione viene spesso causata da stati infiammatori, stile di vita inadeguato e soprattutto alimentazione scorretta.

L’accumulo di Acqua extracellulare ECW può pregiudicare la comunicazione cellulare e deformare i tessuti facendo dilatare il volume degli adipociti che andranno successivamente a riversare il fluido contenuto in esso nell’ambiente extracellulare.
L’alterazione dello scambio sodio/potassio ha come conseguenza il richiamo di Fluidi extracellulari e una maggiore difficoltà di drenaggio con relative conseguenze per la circolazione sanguigna.

Specialmente nelle donne una corretta alimentazione con un’attenzione particolare al bilancio elettrolitico può favorire netti miglioramenti dal punto di vista estetico così come una dieta squilibrata associata a un quadro ormonale alterato può avere conseguenze dal lato estetico più evidenti. Può infatti verificarsi che l’accumulo di fluidi in determinati distretti corporei può diventare più antiestetico del semplice accumulo di adipe.

Un corretto scambio sodio/potassio deriva dall’equilibrio di vari fattori tra cui:

– Idratazione Intra ed Extracellulare
– Nutrizione
– Equilibrio idro-salino
– Equilibrio ormonale

Conclusione

Attualmente attraverso l’utilizzo di valori bioelettrici come la Resistenza e la Reattanza corporea (parametri misurabili direttamente con una BIA sensibile alla fase) è possibile attraverso una specifica elaborazione rilevare il parametro Nae/Ke (sodio potassio scambiabile) o CMP indice di permeabilità della membrana cellulare.

Tale valore nei soggetti che hanno un adeguato stato nutrizionale può oscillare tra 0,85 e 1,0 ed è fortemente relazionato sia allo stato di nutrizionale che alla distribuzione degli elettroliti e dei fluidi corporei. Il biomarker può essere applicato sia a livello nutrizionale che estetico.

Ad esempio valori di 1,2 possono indicare che nella cellula è entrato un 20% in più di Sodio Na+ che può riflettersi sia da da un possibile aumento dei fluidi extracellulari ECW che da una possibile riduzione della BCM.

Nae/Ke > Range  → Possibile ritenzione / Possibile malnutrizione proteica / Deficit proteico

Nae/Ke < Range  → Possibile disidratazione / Deficit calorico

in ambito estetico

Nae/Ke > Range  → Possibile ritenzione idrica / Cellulite

Nae/Ke < Range  → Possibile miglioramento benessere/estetico / Possibile disidratazione

 


mascaretti srl facilities – composizione corporea
Via Mamiani 24-26 – 60125 Ancona – Tel. 071.2071338 – Fax 071.2071345
Info@mascaretti.it   composizionecorporea.com

BIA-Dex® è un marchio registrato di proprietà della mascaretti srl
Copyright © 2015 La documentazione all’interno di questo sito è di proprietà della mascaretti srl.

 

Torna alla lista articoli

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi