Sovrappeso e obesità centrale

Il sovrappeso e l’obesità centrale o addominale è associata a una miriade di disturbi metabolici, tra cui intolleranza al glucosio e insulino-resistenza, e ha una maggiore associazione con il diabete di tipo 2 rispetto all’obesità generale.

Inoltre, tra i tipi di grasso che rappresentano l’obesità addominale, il grasso viscerale sembra avere un impatto più significativo sul diabete e sulle condizioni correlate rispetto al grasso sottocutaneo.

 

Il BMI la circonferenza

Tutti sono a conoscenza che il BMI e la circonferenza della vita sono tra i metodi di misurazione più comuni utilizzati per valutare la relazione tra le dimensioni del corpo, la distribuzione del grasso e il metabolismo del glucosio. Tuttavia, queste misurazioni sono approcci indiretti.

 

La DXA e la RMN

La tomografia computerizzata, la risonanza magnetica e l’assorbimetria a raggi X a doppia energia (DXA) sono in grado di valutare in modo accurato il grasso viscerale e addominale. Tuttavia, tali metodiche risultano molto costose e producono esposizione alle radiazioni.

 

Bodimage®

Bodimage®: Pletismografia ad Immagine Digitale (DiP)
Consente di acquisire automaticamente varie misure antropometriche tra cui quella del diametro addominale.
La misurazione del diametro addominale sagittale (SAD), chiamata anche “altezza addominale”, è stata introdotta come metodo non invasivo per indicizzare il grasso addominale (sottocutaneo e viscerale).
Tale parametro viene rilevato automaticamente dalla scansione Bodimage® eseguibile con l’ausilio di uno smartphone o un Tablet.

 

    

 

La misurazione con Bodimage® risulta essere sempre accurata ed affidabile indipendentemente dall’operatore e dalla corporatura dell’individuo, a differenza della più tradizionale misurazione della circonferenza della vita, che è più difficile da rilavare in modo accurato e ripetuto specialmente nei soggetti con sovrappeso e obesità.

 

bodimage® e il diametro addominale

La rilevazione del diametro addominale ha dimostrato in molti studi di essere un predittore di malattie cardiovascolari migliore rispetto a qualsiasi altra misurazione antropometrica incluso BMI, circonferenza della vita, rapporto vita-fianchi (WHR) e spessore della plica cutanea.

Il diametro addominale SAD definito anche altezza addominale è fortemente correlato ad un profilo metabolico avverso che include bassi valori di HDL e un aumento dei trigliceridi, pressione sanguigna, citochine infiammatorie, riassorbimento renale di sodio, glicemia e resistenza all’insulina.
Inoltre il diametro addominale oltre ad indicizzare specificamente il grasso addominale, rappresenta un predittore più efficace della circonferenza della vita o del BMI per prevedere l’intolleranza al glucosio ed altri disturbi metabolici.

La misurazione del diametro addominale SAD contiene una qualità unica che consente di prevedere meglio vari indici del metabolismo del glucosio rispetto alla rilevazione della circonferenza della vita e del BMI. Questa elevata e unica qualità predittiva viene mantenuta anche sulle varie tipologie di soggetti in funzione del sesso, età e corporatura.

 

 

Diversi ricercatori tra cui Gletsu-Miller hanno notato una particolare efficacia dell’utilizzo delle misurazioni del diametro addominale rispetto alla circonferenza poiché come menzionato anche in precedenza la circonferenza della vita può essere un parametro difficile da rilevare in modo affidabile a causa dell’ampiezza molto variabile, delle pieghe cutanee spesso cadenti e della difficoltà nell’individuare i punti di riferimento corretti per l’operatore.
Inoltre la misurazione della circonferenza della vita include sia la profondità (o l’altezza) che la larghezza dell’addome mentre la misurazione SAD si concentra interamente sull’altezza addominale – migliore riflesso dell’adiposità viscerale – uno dei migliori criteri diagnostici per l’anomalia metabolica.

Il diametro addominale è stato anche associato a riduzione della funzionalità epatica e polmonare.
Il SAD predice il rischio di malattie cardiovascolari in quanto è un’eccellente misura dell’adiposità sottocutanea, viscerale o del grasso intra-addominale, che è associato alla resistenza all’insulina.

 

bodimage®

Come già pubblicato sulla rivista Sensor, l’analisi dell’obesità addominale può essere effettuata utilizzando l’inedita ed innovativa tecnologia non invasiva bodimage (DiP pletismografia ad immagine digitale) che viene in aiuto al professionista in quanto si è dimostrata essere una metodica validata, accurata, indipendente dall’ operatore e utilizzabile nella pratica ambulatoriale quotidiana da tutti i professionisti in quanto facile da utilizzare, rapida il tempo di fare una singola foto al soggetto, nonchè molto accurata e ripetibile.

 

Prova e verifica l’elevata accuratezza e la potenza del software di analisi bodimage®

Puoi utilizzarla per 10 giorni in tutte le sue funzionalità al costo di 99 cent. prima di decidere se acquisirla.

 

Clicca per scaricare l’applicazione

 

mascaretti srl facilities – composizione corporea
Via Mamiani 24-26 – 60125 Ancona – Tel. 071.2071338 – Fax 071.2071345
Info@mascaretti.it   composizionecorporea.com

Copyright © – La documentazione all’ interno di questo sito è di proprietà della mascaretti srl

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi