Composizione Corporea impedenziometria, Analizzatore DF-50, L-DEX, spettroscopia ad impedenza, analizzatore composizione corporea, analisi impedenza bioelettrica, idratazione, Massa Grassa, massa magra, massa muscolare, linfedema, Impedimed, analisi vettoriale,software composizione corporea, massa cellulare, impedenziometro, stato nutrizionale, reattanza, angolo di fase, bioimpedenziometria, roma, milano, bologna, palermo, torino, firenze, napoli, bari, reggio calabria, perugia, pescara

Home Applicazioni Applicazioni analizzatore DF50 in ambito medico

Applicazioni in ambito medico

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

mascaretti srl - tecnologie medicali - 60125 Ancona 
Tel. 071.2071338 - Fax 071.2071345
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.composizionecorporea.com

I fluidi corporei, la Massa Metabolicamente Attiva e i relativi effetti sulla salute



Nei soggetti sani i fluidi corporei mantengono le loro proporzioni ideali (60% intracellulare ICW e 40% extracellulare ECW). Queste proporzioni cambiano nei soggetti con patologie o malnutriti. Studiando i cambiamenti dei rapporti dei fluidi corporei è possibile comprendere la natura del problema e determinare con maggiore accuratezza le terapie da intraprendere.

La variazione del bilancio dei fluidi extracellulari nella TBW è spesso associato a cattive condizioni fisiche e può rappresentare un indicatore di problemi di salute.  Ad esempio una delle funzioni principali dei reni è quella di mantenere un buon bilanciamento tra i compartimenti fluidi intra e extracellulari. Un aumento improvviso dell’ ECW può essere associato ad una funzionalità renale non buona. In alcuni casi estremi se l’ECW diventa maggiore dell’ICW si può essere di fronte ad un’insufficienza renale.

Le variazioni di ECW e ICW giocano un importante ruolo in pazienti con patologie cliniche, in ambito ospedaliero, nutrizionale e in ambito sportivo. L’ECW aumenta a seconda del tipo di patologia e il segnale più frequente di questo aumento è l’edema. E’ dimostrato che la misurazione del peso totale corporeo e del BMI sono indicatori inadeguati per il monitoraggio complesso dei cambiamenti della composizione corporea.

Il rapporto ECW/ICW è estremamente importante a livello clinico sia nei soggetti obesi che in quelli con patologie croniche, di malnutrizione o iperidratazione. Lo scambio dei fluidi dal compartimento extra a quello intracellulare comporta un calo del volume resistivo nel compartimento intracellulare e un aumento del volume resistivo nel compartimento extracellulare. L' ICW può subire variazioni in difetto specialmente nelle fasi iniziali della patologia ad esempio insufficienza renale, cirrosi epatica, deperimento o altre patologie.
Nei soggetti con patologie; il monitoraggio della nutrizione, dei fluidi corporei intra ed extra cellulari risulta essere di vitale importanza per poter intraprendere un corretto trattamento con il minimo rischio per il paziente. Informazioni dettagliate possono essere ottenute misurando direttamente Rz e Xc nonchè valutando i rapporti  intra ed extra cellulari.

Il vettore capacitivo Xc (reattanza) è strettamente correlato ed è sensibile alle variazioni della ATM in base all’età e alla malattia. La reattanza Xc aumenta con l’aumentare della Massa Tissutale Attiva e diminuisce con l’avanzare dell’età.
L’avanzamento dell’età o la presenza di patologie provocano variazioni della conducibilità elettrica  e della permeabilità delle membrane cellulari.

I parametri calcolati:

Massa Magra - Costituita da muscoli, ossa, minerali e altri tessuti non grassi. Contiene approssimativamente il 73% di acqua, il 20% di proteine, il 7% di minerali. Essa è suddivisa in Massa  Tissutale Attiva ATM e Massa Extracellulare MEC.

ATM Massa Tissutale Attiva - Massa Tissutale Attiva totale delle cellule viventi. Costituisce il tessuto metabolicamente attivo del corpo. Valore che determina il livello di stato fisico. Valori di normalità si attestano intorno al 35% - 40% del peso corporeo.

Massa Extracellulare - La Massa Extracellulare è costituita dai fluidi e dai tessuti corporei che si trovano all’esterno delle cellule.

Massa Adiposa - Costituita da tutti i lipidi estraibili dai tessuti adiposi e da altri tessuti del corpo. I tessuti  adiposi esterni vengono spesso identificati come grasso cutaneo, mentre i tessuti adiposi  interni vengono identificati  come grasso viscerale.
Il parametro della massa grassa risulta essere un dato variabile  in quanto ricavato per differenza ed attendibile solo nel caso in cui il soggetto misurato ha uno stato di idratazione (% ECW nella norma ovvero intorno ad 45%). In questo caso anche i Kg e % di massa grassa saranno attendibili.

Acqua Totale - Contenuta nella massa libera del corpo è suddivisa in 2 compartimenti: Acqua Intracellulare ICW ed Acqua  Extracellulare ECW.

Acqua Intracellulare - Contenuta all’interno della cellula. Le cellule sane mantengono la propria integrità e trattengono i propri fluidi all’interno.

Acqua Extracellulare - L’Acqua Extracellulare rappresenta il volume del fluido che si trova all’esterno delle cellule. E’ il parametro  che determina lo stato di idratazione corporea. I valori normali sono intorno al 45%

BMR - Il Tasso Metabolico Basale espresso in Cal/giorno corrisponde alla quantità di calorie che il corpo brucia in  condizioni  normali di riposo e in un arco di tempo di 24 ore.

AP Angolo di Fase - L’Angolo di Fase rappresenta un indicatore di stato fisico generale. I valori di normalità si attestano tra 4 e i 9 gradi.

I campi di applicazione

Dialisi
Monitoraggio delle variazioni dei fluidi extracellulari. Guida alla corretta stima del “Peso secco”. Lo strumento offre un notevole aiuto alla programmazione della seduta dialitica. Inoltre viene utilizzato per un controllo nutrizionale generale del soggetto.

Geriatria
Osservazione dello stato di idratazione e nutrizionale nei pazienti a lungo degenza o allettati. L’analizzatore DF-50 aiuta il medico ad impostare una corretta terapia nutrizionale nonché a studiare l’invecchiamento del paziente attraverso un approccio preciso e validato.
Le variazioni della composizione corporea denotano un aumento della massa grassa FM in relazione all’età specialmente nei soggetti anziani. Con l’aumento dell’età si ha un maggior deposito di grasso viscerale. Il rischio principale è quello della perdita della ATM massa tissutale attiva. La composiizone corporea può variare con:  Aumento della FM massa grassa, perdita di ATM, variazioni nei compartimenti fluidi, riduzione di massa magra FFM. Studi scientifici evidenziano una riduzione di ATM massa tissutale attiva dal 10% al 16%. E' consigliabile monitorare l'ATM% e in Kg, ECW% (gli anziani tendono alla disidratazione )

Cardiologia
Lo strumento è molto utile nella programmazione della terapia diuretica in caso di pazienti con insufficienza cardiaca e scompenso cardiaco. Unitamente al dosaggio del BNP , la stima dello stato di idratazione (ECW%) consente al medico di eseguire una corretta terapia e relativo monitoraggio. Programmazione terapia nutrizionale in pazienti con problemi cardiaci.
Generalmente i pazienti affetti da coronaropatie tendono ad aumentare il peso corporeo e a tendere all’obesità. ad esempio la coronaropatia è data dal malfunzionamento del cuore causato dal restringimento o dal bloccaggio delle arterie coronarie che riforniscono di sangue il cuore.
Le conseguenze più comuni sono l’angina pectoris (dolore toracico causato da insufficienza di sangue apportato al cuore) e l’ infarto miocardico acuto (attacco di cuore). E' possibile riscontrare alterazioni sullo stato dei fluidi a causa dell’ incremento della TBW e dei fluidi extracellulari ECW sull'aumento  L'analizzatore DF-50 consente di monitorare le variazioni di: ATM, ICW, ECW e di FM massa adiposa.

Medicina dello Sport
L’analizzatore Imp DF-50 diventa utile nella programmazione degli allenamenti. Attraverso un’analisi della composizione corporea a 3 compartimenti vengono stimati i Fluidi Extracellulari e lo stato della Massa Tissutale Attiva. I dati rilevati dallo strumento possono essere impiegati anche per prevenire eventuali stati di superallenamento, controllare la crescita muscolare e l’idratazione (prevenzione crampi ed ottimizzazione allenamento anche per gli sports di resistenza)

Diabetologia
Nella popolazione diabetica molte complicazioni possono essere evitate se viene eseguito un monitoraggio della composizione corporea e si osservano le relative variazioni. Nel diabete di tipo 1 ad esempio la FFM massa magra è simile o leggermente superiore rispetto ai soggetti sani anche se il peso corporeo presenta una massa grassa inferiore ai valori di riferimento in soggetto sano. Nei soggetti diabetici con l’introduzione della terapia insulinica si è riscontrato un aumento di peso corporeo, FM massa grassa e FFM massa magra. Nel diabete di tipo 2 la composizione corporea risulta essere diversa in quanto questi soggetti tendono in alcuni casi ad aumentare la FM massa grassa passando ad uno stato di soprappeso o addirittura di obesità. L’aumento di grasso spesso viene localizzato a livello addominale. In entrambi i casi l’analizzatore DF-50 consente di misurare e monitorare le variazioni del compartimento metabolicamente attivo, dell’ECW e della massa grassa.

Anoressia
Le tipiche variazioni della composizione corporea  sono : la perdita di peso, il rifiuto a mangiare, la tendenza a vomitare, un regime alimentare estremo etc  Numerosi studi hanno confermato un vistoso calo di tutti i compartimenti corporei con notevole perdita di peso causata dall’ abbassamento dei valori di grasso corporeo e Massa Tissutale Attiva.  Il DF-50 Analyzer  è utile per monitorare le variazioni di ATM, ICW% e ECW%. E’ importante notare come questi parametri escono dai valori di riferimento.

Dietologia
Strumento fondamentale per analizzare la composizione corporea nel paziente obeso . Aiuta a programmare una corretta terapia nutrizionale sia nei soggetti con sovrappeso  sia in quelli affetti da anoressia e bulimia. Il monitoraggio della Massa Cellulare in questi ultimi diventa un parametro importantissimo durante l’intervento terapeutico.

ObesitĂ 
E’ la condizione in cui è presente ha un eccesso di FM massa grassa. Si è classificati come obesi quando il peso eccede del 20% il peso ideale con un valore di FM superiore al 25%. Un soggetto obeso e con accumuli di FM nella parte superiore è ad alto rischio di malattie cardiovascolari, polmonari e diabete. L’obesità aumenta il rischio di ipertensione e ictus specialmente nei soggetti maschi dove lo stato delle arterie e coronarie tende ad aggravarsi. L’individuo con un aumento di massa grassa localizzata nella parte addominale o nella parte superiore del corpo tende a depositare un eccesso di grasso viscerale sottocutaneo nella regione addominale.

Esempio di soggetto obeso con malnutrizione:

il soggetto in questione un soggetto obeso con uno stato di malnutrizione evidente dato dalla carenza di ATM. Misurando la sola massa magra non si riesce a diagnosticare la malnutrizione e la relativa carenza di ATM. Chiaramente di fronte a questi 2 soggetti entrambi obesi la terapia di approccio a livello nutrizionale e di training sarà completamente diversa.



Esempio di soggetto obeso senza malnutrizione



Esempio di soggetto obeso ma con una componente metabolicamente attiva a livelli più che buoni in quanto ha circa il 35% di ATM ovvero la Massa Metabolicamente Attiva (quella composta da muscoli, organi interni e che metabolizza ossigeno). Nei soggetti obesi è possibile notare variazioni con elevati valori di FM massa grassa, scarsa quantità di ATM (negli obesi con malnutrizione), eccessivo aumento di peso, variazioni dei valori dei fluidi Intra ed Extracellulari, attività fisica ed esercizi limitati. Attraverso l'analizzatore DF-50 è consigliabile monitorare la FM, l’ECW%, ATM % e Kg

Fibrosi cistica
Comunemente conosciuta come “mucoviscidosis” è la secrezione di muco che non è in grado di lubrificare e circolare liberamente attraverso le vie aeree e intestinali ostruendo i dotti principali e provocando l’insorgenza di infezioni polmonari, insufficienza pancreatica, steatorrea, malnutrizione, cirrosi epatica, ostruzioni intestinali ed infertilità maschile. Generalmente tale patologia si evidenzia maggiormente tra i bambini e gli adolescenti. Anche la composizione corporea varia evidenziando perdite di ATM, Malnutrizione, perdita della massa grassa FM, perdita di peso, rallentamento della crescita e attività fisica limitata.
Questi soggetti tendono a conservare meno grassi ed hanno una densità corporea più elevata affiancata però ad un cattivo stato nutrizionale. Per assicurare una normale crescita occorre programmare un corretto supporto nutrizionale possibile solo valutando attentamente e periodicamente la composizione corporea dei soggetti in questione. Con l'analizzatore Imp DF-50 monitorare: FM, ATM e peso corporeo.

Pediatria
La bilancia e il BMI consentono solo una stima indiretta dell’adiposità totale e non sono in grado di valutare il rischio di salute, lo stato nutrizionale e di idratazione del bambino e dell’adolescente.
L’analizzatore DF-50 è uno strumento per la valutazione della composizione corporea a 3 compartimenti di semplice uso, veloce, non invasivo ed estremamente affidabile. Il DF-50 consente di eseguire un’analisi della composizione corporea pluricompartimentale in grado di valutare anche i compartimenti metabolicamente attivi (ATM) in Kg e %, nonché i fluidi corporei intra ed extracellulari (ECW ed ICW) in Lt e %. Le equazioni e gli algoritmi specifici per il bambino (Cordain) rendono l’analizzatore unico nel suo genere.

Rianimazione
Strumento indispensabile nel monitoraggio dello stato di idratazione e dello stato nutrizionale del paziente critico. Stima del metabolismo basale. Controllo dei principali compartimenti corporei durante le varie terapie nutrizionali somministrate. Determinazione dell’angolo di fase come indice di stato fisico.

HIV/AID
Test clinici hanno evidenziato che il DF50 è uno strumento molto utile per la stima della ATM. La reattanza Xc è un ottimo indicatore che rispecchia la ATM. L’angolo di Fase risulta essere il miglior indicatore di stato fisico di un soggetto e un ottimo indice di sopravvivenza nella valutazione dei pazienti affetti da AIDS. Questo importante parametro, insieme alla distribuzione della Massa Tissutale Attiva e allo stato di idratazione, può essere monitorato con esterma facilità utilizzando l’Analizzatore Imp DF-50.

Oncologia
Lo strumento identifica immediatamente lo stato fisico del paziente (sia a livello nutrizionale che a livello idroelettrico). Molto utile per monitorare l’andamento della Massa Tissutale Attiva e dell’angolo di fase come indici di miglioramento o  peggioramento delle condizioni generali del paziente.
In questi soggetti la perdita di peso del soggetto è sempre associata all’erosione della ATM.  La stabilizzazione, la perdita o in taluni casi anche l’aumento della ATM offre al clinico informazioni preziose sull’efficacia della terapia o sull’andamento (regresso o progresso) della malattia. Lo strumento è in grado di rilevare variazioni della ATM nell’ordine dei 100 gr.

Malattie alla tiroide
La ghiandola tiroidea è una delle principali ghiandole endocrine che regolano il livello energetico del corpo umano. Il tessuto della tiroide è composto da cellule follicolari e parafollicolari che secernono l’ormone della tiroxina e della triiodotiroxina. Questi ormoni hanno un importante ruolo nel controllo del metabolismo dei carboidrati, delle proteine, dei grassi e dei minerali. Le malattie alla tiroide tendono ad alterare la composizione corporea. L’insufficienza ormonale legata a queste patologie è conosciuta come ipotiroidismo mentre la super attività delle ghiandole della tiroide è denominata tireotossicosi (ipertiroidismo). Nei soggetti è facile rilevare variazioni inerenti alla perdita di peso e massa grassa nei casi di Ipertiroidismo, Aumento di peso e FM massa grassa nell’ipotiroidismo, Perdita di ATM Massa Tissutale Attiva. Questi pazienti in genere tendono ad avere valori di ATM massa tissutale attiva inadeguati dovuti alla scarsa massa muscolare. E' consigliabile monitorare i valori di ATM in Kg e % nonchè la FM.


 

BIA Analisi dell'impedenza bioelettrica: applicazioni nell'obesitĂ 


La Massa Adiposa è costituita da tutti i lipidi estraibili dai tessuti adiposi e da altri tessuti del corpo. I tessuti adiposi esterni vengono spesso identificati come grasso cutaneo, mentre i tessuti adiposi interni vengono identificati come grasso viscerale. Il sovrappeso e l’obesità aumentano il rischio di ipertensione e ictus specialmente nei soggetti maschi dove lo stato delle arterie e coronarie tende ad aggravarsi. L’individuo con aumento di adipe localizzata nella parte addominale o nella parte superiore del corpo tende a depositare un eccesso di grasso viscerale sottocutaneo nella regione addominale.

L’ecceso di adipe viene rappresentato spesso da un aumento di circa il 25% del peso corporeo negli uomini e da circa un 32% nelle donne. L’accumulo di massa grassa è casuato dall’aumento sia del numero delle cellule adipocite che dall’aumento di volume delle stesse.

L’Organismo Mondiale della Sanità classifica come sovrappeso un valore del BMI Body Mass Index tra 25 e 29,9 negli uomini e tra il 23,9 e il 28,6 nelle donne.

Al sovrappeso e all’obesità vendono associate diverse patologie:
    
Diabete
Ipertensione arteriosa
Patologie endocrine
Malattie cardiovascolari
Iperlipemie
Patologie Osteoarticolari

Prima di intraprendere qualsiasi terapia dietetica o programma di attività fisica è fonfdamentale eseguire un’analisi della composizione corporea dettagliata per stimare con precisione (come situazione di partenza) lo stato fisico, il grado di sovrappeso o obesità, lo stato nutrizionale, lo stato di idratazione, il metabolismo basale e il relativo dispendio energetico.

       

La terapia dietetica sarà monitorata periodicamente con l’esame approfondito e obiettivo della composizione corporea, La bilancia e il BMI consentono solo una stima indiretta dell’adiposità totale e non sono in grado di valutare il rischio di salute, lo stato nutrizionale e di idratazione del soggetto in sovrappeso o obeso.
Spesso un programma nutrizionale viene abbandonato o sostituito a causa di un mancato calo di peso. Il peso corporeo non è un indicatore affidabile sullo stato nutrizionale di un soggetto in sovrappeso o obeso.
L’aumento o il calo di peso nascondono variazioni nei compartimenti intra ed extracellulari (massa muscolare e stato di idratazione) mascherando eventuali perdite di adipe.

E’ dimostrato che appena il un soggetto sedentario inizia a muoversi vi sia un incremento (spesso anche consistente) della sua massa muscolare e della ATM con un relativo incremento del BMI, anche se sta già iniziando a bruciare massa grassa.
Spesso il valore del BMI può rimanere stabile per un periodo, fino a che la perdita di FM (massa grassa) è equivalente all’aumento della ATM (massa tissutale attiva) La perdita di peso non deve essere a carico della ATM Massa Tissutale Attiva o della ECW ma esclusivamente a carico della FM massa grassa. Questo per non compromettere lo stato nutrizionale che come difesa recupera in breve tempo il peso perso.

Il giusto apporto nutrizionale e calorico prevede a monte una corretta stima del metabolismo basale e del relativo dispendio energetico.

DF50 è lo strumento che consente di stimare correttamente ed in tempo reale il metabolismo basale e il dispendio energetico di qualsiasi soggetto: obeso con o senza malnutrizione, soggetti "normopeso" sportivi amatoriali ed atleti agonisti.

Attraverso la misurazione della Massa Tissutale Attiva e le sue variazioni nel tempo  l’analizzatore DF50 consente di valutare se ad esempio soggetti in sovrappeso e/o obesi passano da uno stato di malnutrizione ad uno stato nutrizionale migliore o viceversa.
La perdita di peso dovra essere solamente a carico del compartimento adiposo e non a carico della Massa Tissutale Attiva, muscolare,
o del compartimento fluido extracellulare.(ECW) Il nostro software abbinato allo strumento permette di creare vari grafici che rappresentano l'andamento di tutti i parametri corporei.
Con l'analizzatore DF50 risulta facile modificare il programma nutrizionale el'attivitĂ  fisica per raggiungere piĂą velocemente i vari obiettivi.

BIA Analisi dell'impedenza bioelettrica: applicazioni nella malnutrizione proteico energetica PEM



La malnutrizione proteico-energetica  è caratterizzata dal deficit energetico dovuto al ridotto apporto proteico-nutrizionale.
La PEM può assumere vari livelli che vanno da una inadeguata assunzione proteica e/o calorica ad una alimentazione in apparenza "bilanciata" non sufficiente nel caso si svolganoo attività fisiche intense.
Ritmi di vita intensi, stress, salto dei pasti, attivitĂ  fisiche mal programmate possono causare nell'organismo la malnutrizione proteico calorica in qualsiasi soggetto: adilescente, adulto e anziano.

Una carenza di proteine ad esempio può causare un abbassamento delle difese immunitarie, perdita di Massa Tissutale attiva e muscolare. In mancanza di un corretto apporto calorico energetico, il corpo utilizza proteine muscolari per far fronte alle varie esigenze creando uno stato di malnutrizione. Tutto cio da luogo a ad un equilibrio che viene devifino adattamento e accomodamento.

L'adattamento è la risposta del corpo che ha nel caso di una riduzione calorica ma con una quota  proteica ancora sufficiente. L'organismo in questo caso si adatta alla nuova situazione.

L'accomodamento invece è uno stato deperimento muscolare dovuto ad un introito proteico non sufficiente. L'adattamento solitamente porta ad una variazione del Metabolismo Basale (docuta anche alla perdita di Massa Tissutale Attiva (ATM)  che abbasandosi (come difesa) evita un ulteriore perdita di massa muscolare.

Giovani e adolescenti sono spesso soggetti a questa sindrome in quanto ossessionati da un possibile aumento del peso corporeo e della massa grassa, limitano l'introito sia calorico che proteico, innescando alterazioni del metabolismo basale e compromettendo la parte proteica dell' organismo.

   

L'analizzatore DF50 validato scientificamente (Resistenza , Reattanza e Angolo di Fase)  ed approvato FDA, permette attraverso misurazioni bioelettriche di stimare correttamente lo stato fisico dell'individuo attraverso le variazioni (anche di 100gr)  della  Massa Tissutale Attiva, lo stato di idratazione (ECW Acqua Extracellulare) nonchè stimare correttamente sia il metabolismo basale che il dispendio energetico.

Tutte le misurazioni possono essere memorizzate ed elaborate dal nostro software in dotazione con lo strumento. Tutte le informazioni inserite consentono di creare fino a 36 tipi di grafici per osservare l'andamento dei vari compartimenti corporei.

Stampe riassuntive sia a livello grafico che tabulare riassumono le varie analisi eseguite.

Come supporto la nostra società organizza  presso la sede di Ancona corsi individuali gratuiti riservati ai nostri clienti che posseggono un analizzatore DF50. Permetteranno di utilizzare al meglio lo strumento nelle varie applicazioni in ambito medico, nutrizionale, sport, wellness.

 


 

KEYWORDS: BIA, indice nutrizionale, Body composition; hydration; disidratazione, malnutrizione, obesità, obesity, nutrition, bioelectrical impedance analysis, overhydratation, nefrologia, cachessia, Massa Grassa, Massa muscolare, muscle mass, Fat mass, Fat free mass, Massa magra, Active Tissue mass, Body cell mass, Massa Cellulare, Massa metabolicamente attiva, Metabolismo basale, Dispendio energetico, BMI, Rz, Xc.

 

 

 

 


 

Centro Contatti

Mascaretti Srl

  • Tel: (+39) 071.2071338
  • Via Mamiani 24-26 – Ancona
  • Email: info@mascaretti.it
  • P.IVA 01294500424

Cerca nel sito