Applicazioni nella nutrizione, sport, wellness

Come utilizzare l’analizzatore BIA-Dex®

Negli ultimi tempi anche il mondo del fitness ha dovuto adeguarsi ed affrontare l’ambito della composizione corporea, spinto in parte dalla necessità di aumentare il grado di professionalità e di differenziazione dalla concorrenza, in parte da una clientela ormai sempre più informata ed esigente. Chi oggi si avvicina ad una pratica sportiva, infatti, non si accontenta più di proposte generiche e standardizzate, ma ( da qui il successo dei personal trainer ) esige una metodica personalizzata e ben mirata. Ciò non può assolutamente prescindere da un’analisi del “prima” e del “dopo”, effettuata con strumentazioni affidabili quali l’analizzatore di impedenza BIA-Dex® che, tramite una metodica semplice, non invasiva, poco costosa  ma altamente specifica, permette di conoscere la composizione corporea di un individuo e monitorarne così i progressi. In questo semplice modo si potranno innanzi tutto evidenziare stati corporei (come ad esempio lo stato di  idratazione) la cui valutazione è fondamentale per un approccio serio ed efficace a qualsiasi attività sportiva, e poi nel tempo sarà possibile verificare tutti i cambiamenti (o i mancati cambiamenti) ottenuti, dall’analisi dei quali si potrà correggere il programma di allenamento, unito magari ad una dieta adeguata ed appropriate abitudini di vita. Ovviamente ciò è valido per quella parte del mondo del fitness che lavora in maniera professionale, seria e ad alto livello, che mira alla salute generale dell’individuo e non solo ad un semplice spostamento dell’ago della bilancia.

Stimare correttamente i Fluidi Extracellulari ECF (ECW) e la Massa cellulare BCM è fondamentale per una corretta programmazione della nutrizione, del lavoro aerobico e isotonico. La possibilità di valutare il compartimento metabolicamente attivo contribuisce anche a discriminare le diverse tipologie del soggetto in sovrappeso o obeso (Obeso “sano” da Obeso “con malnutrizione”)

Come utilizzare BIA-Dex® In ambito Sportivo e Wellness

fitUna leggera disidratazione, come può essere considerata quella del 4-5%,  può provocare cali considerevoli della performance sportiva arrivando fino al 20-30% in meno di efficienza fisica; una riduzione del 20% dell’acqua corporea può arrecare danni gravissimi al corpo umano.

Spesso si trascura il fatto che l’acqua contribuisce alla riserva di energia immagazzinata attraverso il glicogeno muscolare: se non vi è una corretta idratazione viene facilitata la trasformazione del glucosio ematico in grassi piuttosto che in glicogeno. Se fino a qualche anno fa dotarsi di un apparecchio per la bioimpedenza era considerato da molti operatori un costo insostenibile, ora sono disponibili modelli molto precisi e pratici ad un prezzo ragionevole.

Il nostro analizzatore di impedenza misura direttamente la: Resistenza R, Reattanza Xc e l’Angolo di Fase PA, fornendo in pochi secondi la percentuale di Massa Grassa, Massa Magra, Massa cellulare (componente attiva della Massa Magra che metabolizza ossigeno), Acqua Intracellulare, Acqua Extracellulare per la determinazione dello stato di idratazione.

Sono dati molto interessanti che possono essere utilizzati per impostare insieme al cliente obiettivi raggiungibili e piani di lavoro efficaci; ad esempio riguardo ai fluidi sono molte le donne che si rivolgono ai personal trainer per problemi di ritenzione idrica. Uno strumento professionale validato scientificamente permette di stimare correttamente i fluidi Intra ed Extracellulari al fine di poter determinare il reale stato di idratazione e applicare i corretti programmi di lavoro e/o nutrizionali, al fine di raggiungere i risultati desiderati.

BIA-Dex® consente di eseguire un’analisi corporea qualitativa e di monitorare il vostro cliente con estrema precisione ed affidabilità. I nutrizionisti, i personal trainer e i preparatori atletici più esperti sono a conoscenza del fatto che non è sufficiente misurare le pliche per determinare con accuratezza la  composizione corporea perché con questo esame non viene presa in considerazione l’idratazione del soggetto.

I campi di applicazione principali in ambito Fitness e Wellness sono:

– Programmazione di un corretto allenamento (isotonico o aerobico) per una migliore scelta dei carichi di lavoro e tempi di recupero
– Programmazione nutrizionale
– Controllo dello stato di idratazione
– Monitoraggio dei Fluidi Intra ed Extracellulari per verificare le condizioni fisiche del cliente
– Valutazione dell’Angolo di Fase come indice di stato fisico generale
– Valutazione della BCM Massa cellulare per verificare i miglioramenti e per evitare gli stati di superallenamento
– Valutazione del Metabolismo basale e del Dispendio Energetico.

Nell’ambito della pratica sportiva un esatta valutazione della composizione corporea permette inoltre di definire le attitudini sportive individuali e di personalizzarle ai fini del raggiungimento delle migliori prestazioni agonistiche, le tecniche e le metodiche di allenamento. La sola valutazione del peso non è una metodica che offre la possibilità di distinguere i cambiamenti della composizione corporea.

Valutazione del soggetto obeso o in sovrappeso e relativa programmazione del tipo di attività fisica
L’obesità è la condizione in cui è presente ha un eccesso di FM massa grassa. Si è classificati come obesi quando il peso eccede del 20% il peso ideale con un valore di FM superiore al 25%. Un soggetto obeso e con accumuli di FM nella parte superiore è ad alto rischio di malattie cardiovascolari, polmonari e diabete. L’obesità aumenta il rischio di ipertensione e ictus specialmente nei soggetti maschi dove lo stato delle arterie e coronarie tende ad aggravarsi. L’individuo con un aumento di massa grassa localizzata nella parte addominale o nella parte superiore del corpo tende a depositare un eccesso di grasso viscerale sottocutaneo nella regione addominale.

Esempio di soggetto obeso con malnutrizione:

Il soggetto in questione è obeso con uno stato di malnutrizione evidente dato dalla carenza di BCM. Misurando la sola massa magra non si riesce a diagnosticare la malnutrizione e la relativa carenza di BCM. Chiaramente di fronte a questi 2 soggetti entrambi obesi la terapia di approccio a livello nutrizionale e di training sarà completamente diversa.

Esempio di soggetto obeso senza malnutrizione

OBESO.OKEsempio di soggetto obeso ma con una componente metabolicamente attiva a livelli più che buoni in quanto ha circa il 35% di BCM ovvero la Massa cellulare.
Con l’ausilio dell’analizzatore DF-50 è consigliabile monitorare la FM, l’ECW%, e la BCM in % e Kg. In base alla tipologia del soggetto (con o senza malnutrizione) unitamente ai parametri misurati con l’analizzatore BIA-Dex® verrà programmata la corretta tipologia di attività fisica (isotonica, aerobica od altre)

BIA Analisi dell’impedenza bioelettrica: applicazioni nel Body Building

Nel body building le modificazioni che si verificano nei vari apparati per effetto dell’allenamento interessano tutto l’organismo. I muscoli subiscono delle modificazioni che ne aumentano il volume, la potenza e la resistenza. L’aumento del volume (ipertrofia) è correlata all’ingrossamento delle fibre muscolari stesse, ma non al loro aumento.

Le  particolari caratteristiche di questa disciplina dove vengono allenati e sollecitati tutti i muscoli la rendono particolarmente stressante e di non facile monitoraggio. Le varie zone dell’allenamento possono passare dalla fase ipertrofica dove avviene un ingrossamento delle fibre muscolari, alla fase di contrapposizione dove il nostro organismo reagisce ed infine se i carichi di lavoro sono troppo pesanti o protratti per un periodo troppo lungo si raggiunge la fase di esaurimento dove se l’organismo non ha sufficienti riserve, avvengono deplezioni a livello muscolare e di BCM Massa cellulare.

Allenamento e carichi di lavoro, alimentazione, recupero, stato ormonale danno luogo alla crescita muscolare. Venendo a mancare anche solo 1 di questi fattori la crescita muscolare non avviene. L’allenamento esige una attenta programmazione, deve essere seguito dal giusto recupero e dal corretto apporto nutrizionale. E’ molto difficile trovare il giusto mix sia a livello agonistico che in quello amatoriale durante le varie fasi dell’allenamento.

I nostri analizzatori consentono di controllare effettivamente se l’aumento di peso avviene a carico della massa cellulare e muscolare. Una corretta stima del metaboilismo basale e del dispendio energetico eseguita con il ns strumento consentirà di programmare le giuste calorie, proteine, carboidrati, grassi e idratazione.

Il monitoraggio dei fluidi extracellulari ECW (analizzatore BIA-Dex®) nel periodo prossimo alle gare consentità di raggiungere l’idratazione desiderata per la migliore forma fisica ed estetica. Spesso un eccesso di fluidi extracellulari ECW può favorire un aspetto gonfio o “appannato”. Parallelamente un aumentato introito di proteine richiede l’assunzione di maggiore quantità di acqua. Ad esempio uno stato di disidratazione (ECW inferiore al 37%) provoca anche uno stato di stanchezza. Se le cellule muscolari non hanno una sufficiente idratazione (es. ECW circa 40%) l’acqua viene sottratta al sangue provocando un abbassamento della pressione arteriosa e un aumento di stress cardiaco.

I nostri dispositivi vengono già utilizzati da molti medici sportivi che seguono ogni tipo di atleti. Dagli sport di resistenza dove un corretto stato di idratazione migliora fino ad un 40% le performance atletiche agli sports di potenza dove il minuzioso controllo della BCM massa cellulare garantisce la corretta programmazione dei carichi di lavoro e la relativa alimentazione.

Uguali ma diversi
Abbiamo tutti gli stessi muscoli ma con proporzioni diverse, metabolismo differente ma soprattutto con efficienza di lavoro ai carichi minimamente paragonabile. La classificazione fisico/morfologica nelle 3 tipologie fondamentali (endomorfo, mesomorfo, ectomorfo) obbligano il preparatore atletico e il medico a programmare in maniera molto diversa il relativo allenamento ed alimentazione.

Senza l’aiuto di strumentazioni adeguate atte a controllare tutte le varie fasi dell’allenamento, del recupero, dell’alimentazione, dell’idratazione è quasi impossibile raggiungere e mantenere risultati soddisfacenti. Un calo di peso a carico della massa cellulare e muscolare, pregiudica spesso non solo l’elevata forma fisica ottenuta con sacrifici, ma anche l’esito di eventuali competizioni.

L’ analizzatore BIA-Dex misurando direttamente ogni singolo valore bioelettrico Resistenza, Reattanza e Angolo di fase, consentono attraverso una semplice e rapida misurazione (3 sec circa) di osservare tutte le variazioni dei componenti corporei con una precisione prossima ai 100 gr.

A supporto  la ns società organizza a livello individuale corsi (facoltativi e gratuiti) riservati ai ns clienti per utilizzare al meglio lo strumento nel proprio ambito lavorativo.

BIA Analisi dell’impedenza bioelettrica: applicazioni negli sports di potenza

powerGli sport di potenza prediligono un programma mirato all’aumento anche della forza massimale. Spesso gli atleti raggiungono negli anni dei valori estremamente alti anche di 7/8 volte i valori iniziali. Lo sviluppo della forza massimale condiziona anche i risultati in molte discipline sportive. La forza è inoltre proporzionale alla sezione delle fibre muscolari ed il relativo sviluppo è correlato con lo sviluppo della massa muscolare. Come per gli sports di resistenza, anche per quelli di potenza è necessario un giusto mix nella programmazione dei carichi di lavoro, dei tempi di recupero, del reintegro proteico (corretto apporto nutrizionale) nonchè dello stato di idratazione. Eventuali perdite di peso dovranno essere limitate necessariamente a carico della massa grassa in quanto la quota muscolare necessaria per ottenere le massime prestazioni dovrebbe rimanere stabile o addirittura aumentare.

Un’analisi tricompartimentale avanzata consente di monitorare i giusti carichi di lavoro e riposo per non compromettere la BCM massa cellulare e di programmare anche un giusto apporto proteico e calorico.

Con i nostri dispositivi è possibile valutare variazioni nell’ordine di 100 gr  in tutti i compartimenti corporei, è possibile inoltre stimare sia il corretto metabolismo basale in Kcal che il relativo dispendio energetico nelle 24 ore.

BIA-Dex® non è un semplice “impedenziometro” ma un analizzatore di impedenza. Sottolineiamo spesso questa differenza. E’ fondamentale per capire correttamente il modello bioelettrico. Il corpo umano non genera solo un’impedenza , ma soprattutto una Resistenza (Fluidi) e una Reattanza (Cellule). E’ solo attraverso una misurazione separata e diretta dei vettori Resistenza, Reattanza e Angolo di Fase a 50 Khz  che si rende possibile una corretta stima delle Cellule  (Massa cellulare) e dei fluidi corporei intra ed extra cellulari.

Da anni divulghiamo questo tipo di tecnologia nei vari settori professionali a livello medico, nutrizionale e sportivo.

BIA Analisi dell’impedenza bioelettrica: applicazioni negli sports di resistenza

resistenzala resistenza aerobica è la capacità di sopportare un lavoro moderato per un lungo periodo e in una condizione di equilibrio tra energia erogata e ossigeno consumato. L’aumento della resistenza è dovuto anche ad un aumento di glicogeno nel muscolo e ad un migliore utilizzo di esso. Oggi la resistenza aerobica riveste un ruolo molto importante in tutti gli sports. Molti studiosi infatti hanno dimostrato un’elevata correlazione tra un elevato grado di resistenza aerobica e un elevato livello di rendimento fisico.  La resistenza aerobica è indispensabile al raggiungimento di elevate prestazioni atletiche. Il giusto mix tra un corretto allenamento, fasi di recupero, idratazione extracellulare e corretto apporto nutrizionale consentono di stimolare e migliorare l’allenamento di resistenza.

I nostri analizzatori attraverso un misurazione separata dei vettori resistivo Rz (resistenza) ,capacitivo Xc (reattanza) e L’anagolo di fase PA, consentono di stimare correttamente lo stato di idratazione reale dell’atleta e le sue variazioni durante la fase di preparazione pre e post gara, valutare gli eventuali incrementi  di Massa cellulare (corretto carico di lavoro e alimentazione) oppure prevenire eventuali stati di superallenamento.  BIA-Dex® è in grado di stimare variazioni dei vari compartimenti nell’ordine dei 100 gr.  Questo rende estremamente precise le misure permettendo modifiche immediate per non compromettere le condizioni ideali di forma dell’atleta.

La corretta stima del metabolismo basale e del dispendio energetico eseguita con BIA-Dex® aiuta l’operatore nella valutazione del corretto apporto nutrizionale sia nelle fasi di preparazione atletica pre gara che durante i vari periodi. Questi dati offrono al preparatore atletico il massimo controllo dello stato fisico del soggetto in qualsiasi condizione.

Importanti club di calcio, atletica, nuoto, preparatori, utilizzano i nostri dispositivi per monitorare i cambiamenti dello stato fisico degli atleti sia in campo agonistico che amatoriale.

BIA Analisi dell’impedenza bioelettrica: applicazioni nel cambiamento dello stile di vita

Esiste una percentuale molto elevata di persone che spinta da entusiami, informazione, mass media etc  cambia il proprio stile di vita passando da uno stato di inattività ad uno stato di attività. Molti soggetti oggi intraprendono un’attivita fisica sia in palestra che all’aperto. Si passa spesso da uno stato di inattività a correre 3 voltre a settimana per 40-50 minuti, oppure ci si sottopone a dure sessioni di spinning o aerobica al fine di migliorare la forma fisica.

Può non sembrare ma è una fase molto delicata poichè il corpo è sottoposto a vari stress sia fisici che mentali. Il ruolo dell’alimentazione in questi soggetti riveste un’importanza fondamentale poichè non si limita a soddisfare la necessità di fame ma di apportare il giusto apporto nutrizionale atto a sostenere l’impegno fisico aggiuntivo svolto durante un’attività fisica o sportiva.

In questo caso sottovalutare il giusto apporto nutrizionale può provocare deperimento, perdita della massa cellulare e muscolare, generare affaticamento, stanchezza ed indebolire anche seriamente lo stato fisico generale. Recenti studi hanno dimostrato come un soggetto sedentario (sia in sovrappeso che normopeso) che passa ad uno stile di vita attivo inserendo durante la settimana qualche ora di jogging, aerobica od altri tipi di attività sportive, se non affiancato da un corretto programma nutrizionale rischia di intaccare proprio la BCM massa cellulare e muscolare causando una malnutrizione proteico energetica.

Poter eseguire un corretto esame dei compartimenti corporei sia prima di un eventuale programmazione dell’alimentazione e dell’attività fisica, nonchè durante i vari mesi darà al nutrizionista e al personal trainer le giuste informazioni a riguardo.

L’ analizzatore BIA-Dex® consente di stimare con una sensibilità nell’ordine dei 100gr sia le variazioni di Massa cellulare e muscolare, sia lo stato di idratazione sia l’effettiva perdita del grasso di deposito.

E’ molto difficile e rischioso intraprendere un qualsiasi programma nutrizionale e di attività fisica senza conoscere prima la composizione corporea con i suoi valori basali.

BIA Analisi dell’impedenza bioelettrica: applicazioni nell’obesità

obesita3La Massa Adiposa è costituita da tutti i lipidi estraibili dai tessuti adiposi e da altri tessuti del corpo. I tessuti adiposi esterni vengono spesso identificati come grasso cutaneo, mentre i tessuti adiposi interni vengono identificati come grasso viscerale. Il sovrappeso e l’obesità aumentano il rischio di ipertensione e ictus specialmente nei soggetti maschi dove lo stato delle arterie e coronarie tende ad aggravarsi. L’individuo con aumento di adipe localizzata nella parte addominale o nella parte superiore del corpo tende a depositare un eccesso di grasso viscerale sottocutaneo nella regione addominale.

L’ecceso di adipe viene rappresentato spesso da un aumento di circa il 25% del peso corporeo negli uomini e da circa un 32% nelle donne. L’accumulo di massa grassa è casuato dall’aumento sia del numero delle cellule adipocite che dall’aumento di volume delle stesse.

L’Organismo Mondiale della Sanità classifica come sovrappeso un valore del BMI Body Mass Index tra 25 e 29,9 negli uomini e tra il 23,9 e il 28,6 nelle donne.

Al sovrappeso e all’obesità vendono associate diverse patologie:
Diabete Ipertensione arteriosa Patologie endocrine Malattie cardiovascolari Iperlipemie Patologie Osteoarticolari

Prima di intraprendere qualsiasi terapia dietetica o programma di attività fisica è fondamentale eseguire un’analisi della composizione corporea dettagliata per stimare con precisione (come situazione di partenza) lo stato fisico, il grado di sovrappeso o obesità, lo stato nutrizionale, lo stato di idratazione, il metabolismo basale e il relativo dispendio energetico.

3COMP_BCM

La terapia dietetica sarà monitorata periodicamente con l’esame approfondito e obiettivo della composizione corporea. La bilancia e il BMI consentono solo una stima indiretta dell’adiposità totale e non sono in grado di valutare il rischio di salute, lo stato nutrizionale e di idratazione del soggetto in sovrappeso o obeso. Spesso un programma nutrizionale viene abbandonato o sostituito a causa di un mancato calo di peso. Il peso corporeo non è un indicatore affidabile sullo stato nutrizionale di un soggetto in sovrappeso o obeso. L’aumento o il calo di peso nascondono variazioni nei compartimenti intra ed extracellulari (massa muscolare e stato di idratazione) mascherando eventuali perdite di adipe.

E’ dimostrato che appena il un soggetto sedentario inizia a muoversi vi sia un incremento (spesso anche consistente) della sua massa muscolare e della BCM con un relativo incremento del BMI, anche se sta già iniziando a bruciare massa grassa.

Spesso il valore del BMI può rimanere stabile fino a che la perdita di FM (massa grassa) è equivalente all’aumento della BCM (massa cellulare) La perdita di peso non deve essere a carico della BCM cellulare o della ECW ma esclusivamente a carico della FM massa grassa. Questo per non compromettere lo stato nutrizionale che come difesa recupera in breve tempo il peso perso.Il giusto apporto nutrizionale e calorico prevede a monte una corretta stima del metabolismo basale e del relativo dispendio energetico.

I nostri dispositivi consentono di stimare correttamente ed in tempo reale il metabolismo basale e il dispendio energetico di qualsiasi soggetto: obeso con o senza malnutrizione, soggetti “normopeso” sportivi amatoriali ed atleti agonisti.

Attraverso la misurazione della Massa cellulare e le sue variazioni nel tempo  è possibile valutare se ad esempio soggetti in sovrappeso e/o obesi passano da uno stato di malnutrizione ad uno stato nutrizionale migliore o viceversa. La perdita di peso dovra essere solamente a carico del compartimento adiposo e non a carico della Massa cellulare, muscolare, o del compartimento fluido extracellulare.(ECW).
I valori bioelettrici rilevati di Resistenza Rz, Reattanza Xc e Angolo di Fase PA (φ)   possono essere elaborati e memorizzati con l’ausilio di vari software. Tutte le informazioni inserite consentono di creare numerose tipologie di grafici e andamenti per osservare le variazioni dei vari compartimenti corporei.
Con l’ausilio dell’analizzatore BIA-Dex® risulta facile modificare il programma nutrizionale el’attività fisica per raggiungere più velocemente i vari obiettivi.

Performance sportiva e ruolo dell’idratazione

   bcm_graph

 Il reintegro delle perdite idriche rappresenta, insieme all’adeguato rifornimento glucidico, il più importante fattore nutrizionale in grado di influire sulla prestazione sportiva. L’acqua é il componente principale del corpo umano e rappresenta per esso un nutriente essenziale. Nel corpo umano l’acqua ha una distribuzione che coinvolge quasi tutti i compartimenti, anche se la percentuale maggiore si trova all’interno delle cellule (ICW  = acqua intracellulare, circa il 60 % dell’acqua corporea), mentre il restante 40 % è all’esterno delle cellule (ECW = acqua extracellulare).

Nel caso di una intensa attività fisica e di una pratica sportiva regolare, la quota di acqua che viene persa può raggiungere valori rilevanti e compromettere sia il risultato sportivo che lo stato di salute dell’atleta. In atleti agonisti e in discipline quali il ciclismo su strada, sci di fondo, maratona, triathlon, canottaggio, ecc. si possono verificare variazioni considerevoli del peso, fino anche di 5-6 chilogrammmi, in grandissima parte rappresentati dall’acqua persa con la sudorazione. Si ritiene che la massima sudorazione possibile sia pari a circa 30 ml/minuto (1800 ml) ogni ora di lavoro muscolare.
Una carenza di acqua è mal tollerata dall’organismo, la capacità di prestazione atletica si riduce proporzionalmente al grado di disidratazione corporea.

– una perdita del 2% del volume della TBW altera la termoregolazione e influisce negativamente sull’efficienza e sulle capacità fisiche del soggetto,

– una perdita del 5% comporta il rischio di crampi ed è in grado di determinare una riduzione del 30 % della prestazione sportiva.

Perdite idriche maggiori del 5% risultano pericolose e possono diventare addirittura rischiose per la vita (colpo di calore e ipertermia).

Quando lo stato di idratazione ECW% (ECF)  pre-gara é ottimale (circa 40%) esiste un rischio minore di disidratazione, di eventi traumatici muscolari e una maggiore velocità di recupero  delle condizioni fisiche ottimali. E’ chiaro, pertanto, che la principale integrazione di cui hanno bisogno gli atleti è quella idrica, ciò vale tanto per gli sportivi professionisti che per quelli amatoriali. La valutazione e il relativo monitoraggio dell’acqua Extracellulare ECW per mezzo dell’analizzatore BIA-Dex® consente al preparatore atletico di mantenere idratato l’atleta aiutandolo così a raggiungere le migliori prestazioni sportive.

Spesso negli atleti si è di fronte a valori di ECW% sotto la norma e quindi a stati di disidratazione. L’acqua Extracellulare è un parametro estremamente variabile. Se non monitorata con attenzione l’atleta può passare in poche ore da uno stato di idratazione normale ad uno stato di disidratazione (ECW < 35/40%).
Se i fluidi extracellulari non vengono rimpiazzati al più presto e costantemente c’è il rischio che un lieve deficit si trasformi in disidratazione cronica. Tale situazione porta ad un calo fisico in termini di prestazioni atletiche, spossatezza e comparsa di crampi. Ne deriva quindi uno stato di leggera debilitazione che penalizza l’atleta a tutti i livelli. Mantenere l’atleta in un corretto stato di idratazione e con una buona quota di BCM (40 – 50%) significa ottimizzare le condizioni generali e le performance atletiche.

In ambito sportivo agonistico è facile rilevare valori di BCM superiori al 40%. Il trainer e il nutrizionista imposteranno i loro programmi in funzione di un miglioramento  dello stato fisico dell’atleta. Si dovrà quindi monitorare il peso in Kg della BCM e verificare che non vi siano riduzioni. Questo potrebbe verificarsi in caso di superallenamento o in caso di overreaching.. Mantenere o meglio aumentare il livello di BCM confermerà il corretto piano di allenamento, (carichi, riposo, frequenza nonchè alimentazione) La Massa cellulare BCM, i Fluidi Intracellulari ICW, i Fluidi Extracellulari ECW, l’Angolo di Fase e il BMR sono parametri collegati ai compartimenti metabolicamente attivi e reattivi al programma di lavoro dei trainers.

richiedi_preventivo

segui_facebook

BIA-Dex® è un marchio registratato di proprietà della mascaretti srl
Copyright © 2015 La documentazione all’interno di questo sito è di proprietà della mascaretti srl. E’ vietata e perseguibile secondo la legge qualsiasi forma di riproduzione non autorizzata.

mascaretti srl – tecnologie medicali – Via Mamiani 24-26 – 60125 Ancona – Tel. 071.2071338 – Fax 071.2071345
Info@mascaretti.it   composizonecorporea.com

Share This